T. 02 45713924 | Email: info@ellecistudio.com

News&Events

Più tempo per i bilanci 2016

Le recenti modifiche introdotte dal legislatore sulla struttura dei nuovi bilanci delle società, introdotte a partire dai rendiconti dell’esercizio 2016, permettono certamente lo slittamento del termine di approvazione di questi ultimi. Quindi, per effetto delle «particolari esigenze», gli amministratori potranno far approvare il documento entro 180 giorni dalla data di chiusura dell’esercizio sociale, se detto termine è stato inserito negli atti costitutivi e/o negli statuti sociali. Queste le conclusioni cui è pervenuta la Commissione per lo studio dei principi contabili nazionali del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (Cndcec), presieduta da Gianfranco Capodaglio, con riferimento alla nuova modalità di redazione dei bilanci (iscrizione diversa di taluni valori, micro imprese, rendiconto finanziario e quant’altro) e sulla base delle disposizioni attualmente vigenti.

È stato evidenziato, innanzitutto, che la presenza delle nuove disposizioni, introdotte dal dlgs 139/2015, che dà attuazione alla direttiva 34/2013/Ue, può rappresentare, infatti, una delle cause di differimento per l’approvazione del bilancio 2016, da parte dell’assemblea dei soci, in presenza di un’espressa previsione statutaria, stante il fatto che il provvedimento richiamato, approvato in data 18/08/2015 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 4/9/2015 n. 205, ai sensi dell’art. 12 «disposizioni finali, transitorie» del decreto medesimo, si rende applicabile a partire dai bilanci che hanno inizio all’1/1/2016 e che chiudono, perciò, il proprio periodo amministrativo il 31/12/2016.